Trofeo storico Maschio Angioino in argento offerto dall'Azienda Soggiorno, Cura e Turismo di Napoli

Una storia cominciata nel 1947. Nel ’51 per la prima volta al mondo una corsa al trotto venne effettuata con la formula delle tre batterie e una finale.

La prima edizione del Lotteria si disputò l’11 maggio 1947, con prova unica. Venne vinta facilmente da Giaur da Brivio in 1.24.8 guidato da Ugo Bottoni, l’ammiraglio del trotto scomparso trent’anni fa, davanti a Favonio con Armando Cicognani.
La corsa costituì la consacrazione del ruolo di primo piano che l’ippodromo partenopeo - inaugurato il 2 ottobre 1935 - andava acquisendo nel panorama ippico nazionale nell’immediato dopoguerra. Per tre anni non si disputò. Riprese nel 1951 con fervoroso avvio e, da allora, ebbe piena affermazione raggiungendo il definitivo collocamento tra le grandi prove ippiche internazionali. Divenne in breve tempo, un po’ per l’ammontare delle somme in palio, un po’ per l’apprezzata formula delle ripetute batterie e, soprattutto, per l’entusiasmo popolare e l’attrattiva dello splendido paesaggio, la più importante corsa d’Italia e tra le più apprezzate in Europa.