galoppo Agnano giovedì 4 gennaio, pronostici corse di Federico Raccichini

Galoppo ad Agnano (archivio IP) Galoppo ad Agnano (archivio IP)

Si è chiuso un anno, giusto il tempo di stappare un paio di bottiglie ed eccoci pronti anzi prontissimi per il 2018. Si parte forte con una giornata piena di partenti e ben due II Tris.
La nostra giornata alla punta parte con una vendere sui 1400 per anziani, corsa tutt’altro che semplice. Dopo l’ultimo secondo posto sarebbe caldo Lupus Inchimax ma gli anni passano e sulla pista non vince da Febbraio 2017. Mettiamola così: se aprono il Chimax almeno 2/1 lo appoggiamo altrimenti guardiamo. La seconda è un handicap micidiale sui 1800 metri dove sono in 11e tutti hanno un perché per puntare al successo, noi invece alla fine abbiamo solo un dilemma chi scegliere tra Malelingue e Franchetto, con un occhio al meteo: su Napoli danno acqua e Franchetto il pesantissimo lo subisce, per cui andiamo con Malelingue che ha forma, non ha problemi di fondo e sulla salitina sa sempre trovare i motivi migliori. Qui le quote non saranno super ma se fanno almeno 2 ½ giochiamo sia vincente che piazzato e, mi raccomando, la coppia con Franchetto è d’obbligo. La terza è la II Tris delle 15.50 abbinata ad una periziata sul chilometro per i neo tre anni. Questa è quello che si suol dire una corsa manicomio dove i favoriti non li trovi nemmeno con il lanternino, ma noi tre nomi li dobbiamo tiare fuori. Allora avanti con Controcorrente che al ritorno in pista dritta ha vinto e convinto e tutto sommato la situazione ponderale non è male e un bis ci sta tutto per la nostra gioia che lo appoggiamo vincente e piazzato, per quelli del mattino se per caso sbagliamo e aprono 6/1 vale la pena mettersi in gioco molto presto. Per il nostro sistema mettiamo dentro Bridge Destiny Man che è velocista provetto e sulla pista si trova alla grande, a chiudere il tutto My Chocolate pur se gravata al peso in questi contesti se precisa come all’ultima uscita vale sempre il marcatore.  Di corsa alla quarta, l’handicap per i soli 4 anni in pista dritta dove spicca nettissima la chance di Astragalus che avrà pure peso impegnativo ma nell’ultima uscita è arrivato a tiro di Potala e Airdryer e oggi scende almeno due categorie, per cui qui l’unica differenza la fa la quota. Sotto la pari passiamo perché l’allievo di Barbara Matrullo non sempre va via liscio dalle gabbie per cui la quota non vale il rischio, ma se aprono sopra l’1 ½ non ci tiriamo indietro e mettiamo buona parte del nostro budget. La quinta è la II Tris delle 17.00 abbinata al premio To Go Ruffo della Scaletta ossia la preparazione per l’Hp di fine mese. Anche qui saranno in 11 ma metterli in fila non sembra cosa facile, noi però tre nomi da girare in accoppiata e in trio li troviamo. La base è Airdryer che si adatta alla perfezione alla corda a destra, ha forma da vendere e al peso guadagna per cui avanti. Dentro anche Pramani con peso impegnativo ma con forma freccia in su e lo schema potrebbe agevolarlo vista la presenza di un paio di front runner che dovrebbe garantire andatura allegra. Chiudiamo la nostra combinazione con Waylay (guadagna chili a destra e sinistra) che ha toppato l’ultima in Aw, tornando in erba e in pista dritta ha tutto per puntare al marcatore.
Si chiude la giornata con una prova per Anglo Arabi in pista dritta, distanza decisamente inusuale dove non esistono riferimenti. Qui saremo molto ristretti e ci affidiamo al plotone Clodia composto da Dioniso, Ribelle e Briccona. Chiaro che qui la quota non ci fa ricchi, se fosse una corsa sul miglio la quota reale dei tre sarebbe molto bassa ma il chilometro mette in corsa tutti. Alla fine è tutta una questione di quote: sotto la pari passiamo ma se fanno stanghetta ci mettiamo anche la giacca e poi vediamo come va a finire. D’altronde giochiamo messi insieme il leader della generazione 2013, Ribelle Da Clodia che sulle distanze corte è considerato una mezzo fenomeno e infine quella Briccona Da Clodia regina delle stracittadine dove ha dimostrato di essere velocista importante.

Ultima modifica il Giovedì, 04 Gennaio 2018 15:39
Federico Raccichini

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.