top ad

GENNARO REGA

Nella mattinata di sabato siamo stati raggiunti da una tragica notizia, la scomparsa prematura di Gennaro Rega, a soli ventuno anni: da un mese circa era ricoverato all’ospedale Monaldi per problemi respiratori che poi si sono aggravati, fino al decesso. Originario di Brusciano, un paese vesuviano in provincia di Napoli, Gennaro aveva fatto parte della scuola corse Pony Trotto Italia di Succivo, riconosciuta A.S.I., che spesso prevede delle esibizione negli ippodromi ed in seguito aveva conseguito la licenza di allievo – guidatore. Nel corso della sua breve carriera, un anno circa, ha ottenuto diversi piazzamenti ed aspirava a diventare un driver professionista ma i suoi sogni, purtroppo, si sono infranti sul muro della precarietà dell’esistenza terrena. Nell’ultima corsa disputata, il 18 gennaio in sulky ad Udinì Gams, un cavallo di non facile impiego e al rientro da diversi mesi, era giunto terzo. Ecco, quella prova, quel piazzamento, noi che abbiamo avuto la fortuna di ammirare molti dei più grandi interpreti delle redini lunghe della storia del trotto, ci sentiamo di affermare, con assoluta certezza, che vale molto più di una vittoria, una guidata top. Siamo sicuri che leggerai e ne sarai felice, ciao Gennaro.

EMILIO MIGLIACCIO

bottom ad
Articolo precedentetrotto Agnano venerdì 22 marzo, pronostici di Emilio Migliaccio
Articolo successivotrotto Agnano martedì 26 marzo ore 15.30, pronostici di Emilio Migliaccio
Emilio Migliaccio classe '71, ex driver, dal 2012 è il corrispondente da Napoli per Trotto & Turf. Collabora come opinionista con Ippodromi Partenopei ed Ippodromi Meridionali.