top ad

Nel pomeriggio delle Royal Mares, Mario Minopoli è stato l’unico locale a rompere la netta egemonia degli ospiti, grazie al successo di Urali Sm che, nell’insolito percorso di testa, ha realizzato una media eccellente di 1.12.2, insidiato pericolosamente all’interno da una ritrovata Unadimaggio. Il primo sigillo è stato quello di Bellass ( Varenne e Genny di Azzurra ), training di Hollmann ma colori napoletani della My Horse, che nelle mani di Antonio Velotti ha realizzato una media di 1.15.8.Dalla seconda corsa in poi è iniziato lo show di Antonio Di Nardo e Gennaro Casillo, autori di una tripletta: Valente Fb non aveva convinto più di tanto in sgambatura ma, come prevedibile, in corsa ha dimenticato problemi vari e si è imposto con estrema disinvoltura, a media di 1.14.1 sul doppio km. La seconda affermazione del binomio toscano d’adozione è arrivata per merito della rientrante ad Maiora Gar, di cui Antonio è anche proprietario, che ha subito marcato il cartellino con un percorso di testa concluso a media di 1.15.4. A fine giornata si è concretizzato il terzo successo, realizzato da Abbys Wise As, nonostante uno svolgimento ostico, a media di 1.15.4 sulla lunga distanza. Nella prova per anziani di categoria E Lucio Becchetti e Taylor Roc hanno dato scacco matto al netto favorito Vaprio, facendolo spendere prima di dargli strada e pizzicandolo in prossimità del traguardo, a media di 1.12.6. Ehlert e Vecchione non si sono accontentati delle Royal Mares e hanno presentato tra i vincitori di giornata pure Zoara’S Club ( 1.14.3 ) che non era piaciuta in sgambatura, guidata in punta di dita dal suo interprete in corsa.

bottom ad
Articolo precedente7 dicembre 2019 – GP ROYAL MARES Allevamento Garigliano
Articolo successivo8 dicembre 2019 – GP MIPAAF e FILLY
Lorena Sivo classe 1968, giornalista dal 1992, Odg, Ussi, Gus Gruppo Giornalisti Uffici Stampa (FNSI), dal 1998 Ufficio Stampa e Comunicazione Ippodromo di Agnano Napoli l.sivo@ippodromipartenopei.it