Axl Rose nel Città di Napoli, Audrey Effe nel filly.

Axl Rose 1.13.9 A. Gocciadoro Axl Rose 1.13.9 A. Gocciadoro © photo Gennaro Giorgio

"Il cavallo era pronto, ma su questa pista si trasforma, diventa più fluido, bello di andatura. Qui a Napoli non ha mai perso. Visto che c'è la finale del Derby ad Agnano, e più avanti il Lotteria, sono due corse che mi mancano e spero di vincerle". Sogna ed esulta Alessandro Gocciadoro, driver ed allenatore di Axl Rose, il figlio di Linda di Casei che ha vinto senza problemi in 1.13.9 la prova open di gruppo 1 del Città di Napoli (metri 2100), tradizionale tappa per i 3 anni. "Gocciadoro oggi rappresenta il meglio del professionismo italiano nel mondo. Axl Rose mi ha impressionato perchè appena ha finito di correre, in premiazione già non rifiatava più e in cinquant'anni raramente ho visto qualcosa del genere" - ha dichiarato il presidente di Agnano Pier Luigi D'Angelo che ha fatto i complimenti ad allenatori e guidatori a cui va il merito, ha detto "di sapere interpretare questi campioni naturali nel migliore dei modi, e agli allevatori italiani che producono soggetti di livello mondiale come Axl Rose". Secondo il compagno di training, Al Capone Stecca, guidato ottimamente da Gianpaolo Minnucci, terzo Arbajah One (ordine di arrivo 4-2-10-8). Trofei d'onore per la proprietaria romana Maria Alessandri e per il driver ed allenatore Gocciadoro consegnati da Pierluigi, Luca e Marco D'Angelo per Ippodromi Partenopei e Antonio Diana delegato campano Anact per gli allevatori.
Bella la corsa riservata alle femmine, con ottime cavalle al via, dove la superiorità di una generosa Audrey Effe è venuta fuori alla grande. Arrivata a Napoli al top della condizione, avendo saltato l'appuntamento di Padova, ha messo a segno il suo terzo gran premio consecutivo, dopo il Nazionale filly e il Cacciari, vincendo il gruppo 2 filly del Città di Napoli (metri 1600) in 1.12.3, record europeo femminile della generazione 2016. Festa grande per il team veneto della scuderia Gardesana, il driver Andrea Farolfi, il trainer Walter Zanetti e Francesco e Federica Fraccari, proprietari ed allevatori di questa talentuosa cavalla che finora ha corso sempre in prove filly ma che forse potrebbe aprirsi agli open in vista del Derby. Seconda Alouette, solo terza Amber Prad, annunciata tra le favorite insieme alle altre due pedine del team Gocciadoro, Angela Caf e Amelie Kyu Bar (ordine di arrivo 3-5-1-12).

foto credit Gennaro Giorgio

Ultima modifica il Lunedì, 01 Luglio 2019 12:34
Lorena Sivo

classe 1968, giornalista dal 1992, Odg, Ussi, Gus Gruppo Giornalisti Uffici Stampa (FNSI), dal 1998 Ufficio Stampa e Comunicazione Ippodromo di Agnano Napoli

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.