resoconto corse trotto giovedì 20

Trotto ad Agnano Trotto ad Agnano © photo archivio IP Ippodromi Partenopei

A quarantotto ore di distanza dal successo foggiano, il promettente Armour As ( Varenne e Southwind As ) ha bissato con disarmante naturalezza, da soggetto importante. Il portacolori della famiglia Villani è partito con cautela ed è risalito al largo nel tratto più veloce della gara, esprimendosi a media di 1.13.8, con chilometro finale in 1.12.5. In sulky c’era la giovane Elena, apparsa entusiasta in premiazione: << Abbiamo lavorato molto sulla maneggevolezza ed i risultati sono evidenti, poi, che avesse mezzi importanti lo aveva già mostrato in diverse occasioni. Continuiamo su questa strada, con prudenza, con tranquillità e vedremo dove ci porterà. Sono contenta anche perché, per una volta, sono riuscita a mettere d’accordo mio padre ed il mio fidanzato >>. Per quanto concerne gli altri partecipanti, è stato apprezzabile il secondo posto di Amaro Jet, risalito dalle retrovie. La contro favorita Amore Bello si è disunita ai settecento conclusivi, probabilmente vittima dell’indecisione tattica del suo interprete. Riguardo al resto del convegno, va segnalato il doppio di proprietà della famiglia Villani che ha assisto al successo di un insolito Vireo Jet, veloce nelle fasi iniziali e capace di vincere al comando, a media di 1.14.0 sul doppio chilometro.
Una gran bella performance ha fornito Victor Bebo, sempre a suo agio sul tracciato partenopeo, nella condizionata per anziani, esprimendosi a media di 1.12.6.

Emilio Migliaccio

classe '71, ex driver, dal 2012 è il corrispondente da Napoli per Trotto & Turf.
Collabora come opinionista con Ippodromi Partenopei ed Ippodromi Meridionali.

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.