galoppo Agnano mercoledì 8 gennaio, pronostici di Federico Raccichini

Galoppo ad Agnano Galoppo ad Agnano © photo Gennaro Giorgio

Messa lì a 53 kg non si può prescindere da Framily che, se pur alla ricomparsa, ha in mano diversi chili da gestire. La prima alternativa è Franz che dovrebbe gradire particolarmente un terreno galoppabile e ci sta che rispetto alle ultime segni un passo avanti. Poi il veloce Barbegazzi (oggi senza paraocchi) che però deve rendere chili. Al momento rincalzi i due di scuderia Mattia’s Dream e Rebelgirl entrambi alla ricomparsa da oltre sei mesi.

Qool ha corso male in Sardegna (con l’attenuante di uno schema non proprio lineare) ma in un contesto come questo per sole femmine ha tutto per tornare protagonista, pur su distanza limite. Thinking About You ricorre a 7 giorni, se non risente dell’impegno ravvicinato ha chance importante anche oggi. A ruota la top-weight Despina in presumibile progresso dopo una ricomparsa anonima. Sorprese Dolce Amira che gradisce particolarmente la pista e i pesini Bethany su distanza perfetta e Racemifera.

Akoniton su distanza ideale è il cavallo da battere in questo contesto, visto anche il riferimento dell’ultima dove su distanza breve finisce in piena spinta. Zona Cesarini non è mai troppo sincero ma qui con 59 ½ e la monta di Carlo Fiocchi piace molto. Dentro Amabel che dovrebbe segnare un notevole passo avanti con l’allungarsi della distanza. Sorprese The Dark Side fresco di vittoria ma stavolta alle prese con peso complicato e un terreno non proprio ideale, Cracking Smile oggi in un contesto più che possibile, poi Mexico Point alla ricerca della miglior forma e Caldanelle.

Mini handicap per i neo tre anni sui 1800 metri nel quale eleggiamo favorita Lacrima Di Marzo che è soggetto regolare e visto lo standard delle ultime qui ha tutto per tornare protagonista.
Born This Way sulla pista non si è mossa male quando ha vinto in maiden, ma qui 59 sembrano forse troppi. Chi invece può sfruttare il pesino è Insolita Musica che sale di categoria ma all’ultima ha mostrato cambio di passo molto efficace. A ruota Fog In The Desert su distanza limite ma stavolta con situazione ponderale possibile, poi Ohboki che prova a salire di categoria allungando la distanza.  

Il Nabilah visto nelle ultime uscite vale il ruolo di favorito in questo handicap di minima, ma con il dubbio distanza e curva mai affrontati prima in carriera. Paco Douglas non ha più la forma di un tempo ed è rientrato male ma in minima non ha mai corso, dovesse ritrovarsi ha ben più di una categoria in mano. Dubbio metraggio e curva anche per Prend che ha mostrato discreta gamba, allora avanti con il pesino Dune Buggy che non è mai troppo sincero ma qui se c’è non può non battere un colpo. Sorprese Sciagurata che però in erba rende meno poi i pesini Leguisamo e L’Immensita.

Si chiude in bellezza con la TQQ abbinata al premio To Go San Gennaro che vedrà 12 soggetti al via.
Il nostro primo nome è quello di Nile Star, cavallo che sulla pista di Napoli si è sempre trovato bene e 53 ½  kg sono un peso interessante per un cavallo che forse manca di forma (le ultime due sono brutte) ma è annunciato in crescita. Dentro anche lo scarico Diabolo James soggetto che non vince spesso ma è sempre lì a lottare e oltretutto in passato ha mostrato di gradire la salitina partenopea sulla quale ha saputo produrre importanti accelerazioni. Il terzo nome è quello di Geometria, il baio della Ssim sembra aver completamente perso la forma ma stavolta rispetto alle ultime scende almeno un paio di categorie e finalmente troverà il terreno galoppabile, della serie oggi o mai più. Il nostro quarto nome è quello di Raddad, passista veloce che ha dalla sua il pesino e lo steccato basso che gli permetterà subito di prendere posizione. Chiudiamo il nostro sistema con Pellicano Joe che, vero all’ultima non ha vinto in un 7.700, ma ha la giustificazione del peso, del terreno colloso e dello schema. Stavolta troverà il buono che gradisce e 55 kg che sanno di trampolino di lancio.

Federico Raccichini

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.