resoconto corse trotto domenica 9

Trotto ad Agnano Trotto ad Agnano © photo Stefano Grasso

Bruccione Fas riscatta la rottura dell’ultima uscita e si impone per distacco nel clou del pomeriggio partenopeo: presentato in condizioni ottimali da Giorgio D’Alessandro Sr, il figlio di Gruccione Jet e Tornado Fas non ha avuto alcun problema a far sua una corsa che ha visto il resto dei concorrenti,  tranne forse Baltico Cr che si è mantenuto sul suo standard sufficiente, esprimersi a livelli deludenti. Brezzapura Ferm nella sgambatura di primo pomeriggio e Beautyful Breed in quella pre gara avevano evidenziato delle difficoltà di meccanica, confermate in parte anche in corsa. Ogni anno stiamo a raccontarvi di queste corse che a fine inverno perdono pezzi per strada, con cavalli già logorati da una prima parte di carriera intensa. Che poi si classifichino nelle prime due posizioni i soggetti che hanno “ speso “ di più da luglio fino ad oggi, ciò può dipendere anche da altri fattori, insomma crediamo, anzi siamo certi, che sia solo un’eccezione. Le nostre considerazioni non diminuiscono i meriti di Bruccione Fas che si è espresso, in scioltezza, all’ottima media di  1.15.1. In premiazione, Francesco Tufano ha dichiarato: << L’ultima volta l’ho svegliato in partenza, per esigenze tattiche, e non l’ha presa bene, si è innervosito ed ha sbagliato. Oggi è stato tutto facile, era concentrato e non mi ha dato alcuna difficoltà sul percorso. Ritengo che in primavera possa completarsi e puntare in alto >>. Nel corso della giornata c’erano da vedere diverse prove qualitative ed omogenee: Anima Luis ( 1.14.3 ) ha riportato quella riservata ai quattro anni, in testa, da un capo all’altro, nelle mani di Mario Minopoli. Una sfida interessante era anche quella riservata agli anziani: ha deluso gravemente il favorito Zero di Pippo, sul percorso in scia al leader Zaffiro Top ma a corto di argomenti in retta d’arrivo. Si è imposto il soggetto più diligente del lotto, Zoom Op, che ha preso la meglio nei metri finali, alla media non disprezzabile di 1.15.8 sui duemilaseicento metri. Il vincitore è allenato e di proprietà di Raffaele Chiaro che lo ha affidato alla mano esperta di Gaetano Di Nardo. In apertura, è arrivato il primo successo in carriera per Brexit Par ( Ghibellino e Old Girl Par ) che ha approfittato della difesa caratteriale della debuttante e favorita Baucina Luis per sopravanzarla all’ingresso in retta e difendersi dal ritorno della stessa. Giustino Panico è l’allenatore e guidatore di Brexit Par, colori del signor Antonio Mangione. In gentlemen, non ha deluso le attese la favorita The Elegance Lf, gestita al meglio da Ivo Amodio. Zuffolo Jet ( 1.15.9 ) e Romeo Gallucci hanno riportato la condizionata per quattro anni di minima, Amelie Mabel ( 1.16.3 sul doppio chilometro ) ha dato una gioia al suo interprete e proprietario Michele Di Francia nell’ultima corsa del convegno.

Emilio Migliaccio

classe '71, ex driver, dal 2012 è il corrispondente da Napoli per Trotto & Turf.
Collabora come opinionista con Ippodromi Partenopei ed Ippodromi Meridionali.

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.